Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete
EASD 2017
EASD 2017
A Focus on CV

Associazione di diabete e livelli di emoglobina glicosilata con manifestazioni gastrointestinali


Durante l’esecuzione di endoscopie bidirezionali, è stata determinata la prevalenza di manifestazioni gastrointestinali associate al diabete mellito in una popolazione di Taiwan.

Nel corso del 2009 sono stati reclutati soggetti volontariamente sottoposti a endoscopia superiore / colonscopia come parte di una visita medica presso il National Taiwan University Hospital.

La diagnosi di diabete mellito ha incluso storia passata di diabete, glicemia a digiuno superiore a 126 mg/dL, o emoglobina glicosilata ( emoglobina A1c; HbA1c ) superiore al 6.5%.

I confronti sono stati fatti tra soggetti diabetici e non-diabetici, soggetti con basso ed alto livello di emoglobina A1c e soggetti diabetici con e senza complicazioni, rispettivamente, per i sintomi gastrointestinali, per i risultati dei test gastrointestinali non-invasivi e per i reperti endoscopici.

Tra i 7.770 soggetti dello studio, 722 ( 9.3% ) sono stati diagnosticati con diabete mellito.

La prevalenza globale di sintomi gastrointestinali è stata inferiore nei soggetti con diabete mellito ( 30.3 vs 35.4%, P=0.006 ).

Al contrario, la prevalenza di esofagite erosiva ( 34.3 vs 28.6%, P=0.002 ), esofago di Barrett ( 0.6 vs. 0.1%, P=0.001 ), ulcera peptica ( 14.8 vs 8.5%, P minore di 0.001 ), neoplasie dello stomaco ( 1.8 vs 0.7%, P=0.003 ) e neoplasie del colon ( 26.6 vs 16.5%, P minore 0.001 ) è risultata maggiore nei soggetti diabetici.

L'accuratezza diagnostica dell'esame immunochimico del sangue occulto fecale per le neoplasie del colon è significativamente diminuita nel diabete mellito ( 70.7 vs 81.7%, P minore di 0.001 ).

Livelli superiori di emoglobina glicosilata sono stati associati a una diminuzione dei sintomi gastrointestinali e a un incremento delle anomalie endoscopiche.

Soggetti diabetici con complicanze hanno avuto una maggiore prevalenza di neoplasie del colon ( 39.2 vs 24.5%, P=0.002 ) rispetto ai pazienti senza diabete.

In conclusione, il diabete mellito e gli alti livelli di emoglobina glicosilata sono stati associati con una minore prevalenza di sintomi gastrointestinali, ma una maggiore prevalenza di anomalie endoscopiche. ( Xagena2012 )

Tseng PH et al, Diabetes Care 2012; 35: 1053-1060


Endo2012 Gastro2012



Indietro