Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete
EASD 2017
EASD 2017
A Focus on CV

L'uso frequente degli antibiotici può aumentare il rischio di diabete mellito di tipo 2


Le persone, che si sottopongono a più terapie antibiotiche, presentano un più alto rischio di sviluppare diabete mellito di tipo 2.

I ricercatori hanno utilizzato i dati provenienti da tre registri sanitari danesi. Sono state esaminate le prescrizioni di antibiotici riguardanti 170.504 individui con diabete mellito di tipo 2, assieme a quelle di 1.3 milioni di persone che non soffrivano di diabete.

E’ stato trovato un maggior numero di prescrizioni di antibiotici tra gli individui con diabete mellito di tipo 2 ( 0.8 per anno ), rispetto ai soggetti senza diabete di tipo 2 ( 0.5 per anno ).

Dall’analisi, è stato scoperto che le persone che avevano assunto più antibiotici erano a maggior rischio di avere diagnosi di diabete mellito di tipo 2.

Mentre un certo numero di antibiotici erano correlati a un aumentato rischio di diabete mellito di tipo 2, l'associazione più forte è stata riscontrata con gli antibiotici a spettro d’azione ristretto.

Precedenti ricerche avevano trovato che l'uso di antibiotici può alterare la composizione dei batteri nell'intestino umano.
Altri studi avevano trovato che i cambiamenti della flora batterica intestinale possono comportare una ridotta capacità di metabolizzare gli zuccheri.

Ulteriori indagini, riguardo all’effetto dell’uso frequente e prolungato degli antibiotici sul metabolismo degli zuccheri e sulla composizione dei batteri intestinali, potrebbero fornire utili indicazioni per prevenire l’insorgenza del diabete mellito. ( Xagena2015 )

Fonte: Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, 2015

Endo2015 Farma2015


Indietro