EASD 2017
EASD 2017
A Focus on CV

Moderate quantità di consumo di Fruttosio riducono la sensibilità alla insulina negli uomini giovani sani


Gli effetti avversi di diete ipercaloriche ad alto contenuto di Fruttosio sulla sensibilità all'insulina e sui lipidi in soggetti umani sono stati dimostrati più volte.
Le implicazioni del Fruttosio a dosi simili al consumo quotidiano abituale, tuttavia, non sono state ben studiate.

È stato, pertanto, valutato l'effetto di moderate quantità di Fruttosio e Saccarosio, confrontati con Glucosio, sul metabolismo lipidico e glicemico.

Sono stati esaminati 9 volontari maschi sani, di peso normale ( età 21-25 anni ) in uno studio in doppio cieco, randomizzato, cross-over.

Tutti i soggetti hanno consumato quattro bevande zuccherate differenti ( 600 ml/die ) per 3 settimane ciascuno: medio apporto di fruttosio ( MF ) a 40 g/die, e alto apporto di fruttosio ( HF ), alto apporto di glucosio ( HG ) e alto apporto di saccarosio ( HS ) a 80 g/die.

Sono stati utilizzati clamp euglicemici-iperinsulinemici con Glucosio 6.6-2H2 per misurare la produzione di glucosio endogeno.
Il profilo lipidico, glicemico e insulinemico sono stati misurati in campioni a digiuno.

La soppressione della produzione epatica di glucosio durante il clamp è stata significativamente più bassa dopo un alto apporto di Fruttosio ( 59.4% ), rispetto a un alto apporto di Glucosio ( 70.3%, P minore di 0.05 ), mentre la glicemia, l’insulinemia e i livelli di peptide C a digiuno non sono risultati differenti tra gli interventi.

Rispetto a un alto apporto di Glucosio, il colesterolo LDL e il colesterolo totale sono risultati significativamente più elevati dopo medio apporto di Fruttosio, alto apporto di Fruttosio e alto apporto di Saccarosio, e gli acidi grassi liberi sono risultati significativamente aumentati dopo un medio apporto di Fruttosio, ma non dopo gli altri due interventi ( P minore di 0.05 ).

L'apporto energetico dei soggetti durante gli interventi non è cambiato significativamente dall’assunzione basale.

In conclusione, questo studio ha dimostrato che moderate quantità di Fruttosio e Saccarosio alterano in modo significativo la sensibilità epatica all'insulina e il metabolismo dei lipidi rispetto a quantità simili di Glucosio. ( Xagena2013 )

Aeberli I et al, Diabetes Care 2013; 36: 150-156

Endo2013



Indietro