EASD 2017
A Focus on CV
EASD 2017

Sebbene i bassi livelli di colesterolo HDL rappresentino un fattore di rischio noto per la aterosclerosi, i dati sul colesterolo HDL e il rischio di malattia microvascolare sono limitati. È sta ...


Uno studio ha valutato se la pressione differenziale basale, un marcatore di rigidità arteriosa, sia associata con successivo sviluppo di fibrillazione atriale nel diabete mellito di tipo 2.Un ...


Uno studio ha esaminato l'associazione tra le anomalie precoci dei vasi retinici arteriolari e neuropatia diabetica periferica.Sono stati analizzati i dati di 608 persone ( età compresa tra 40- ...


Durante l’esecuzione di endoscopie bidirezionali, è stata determinata la prevalenza di manifestazioni gastrointestinali associate al diabete mellito in una popolazione di Taiwan.Nel corso ...


Uno studio ha valutato la relazione tra emoglobina glicosilata ( HbA1c ) e la terapia ipoglicemizzante intensificata nei pazienti con diabete mellito ricoverati per infarto miocardico acuto ( IMA ).L& ...


È stato elaborato uno studio per determinare gli effetti dell'esercizio fisico sulla risposta glicemica acuta in soggetti con diabete mellito di tipo 1. che eseguono esercizi sia di tipo aerobi ...


E' stato valutato il rischio cardiovascolare dei soggetti diabetici con malattia renale cronica, basandosi su differenti equazioni di velocità di filtrazione glomerulare stimata ( eGFR ), ed &e ...


Il prediabete e il diabete mellito di tipo 2 sono da ritenersi comuni e associati a un profilo metabolico peggiore nei pazienti con steatosi epatica non-alcolica.Tuttavia, nessuno studio precedente ha ...


I dati comprovanti l'associazione tra consumo di pesce, acidi grassi alimentari Omega-3 a lunga catena e rischio di diabete mellito di tipo 2 sono contraddittori; è stata quindi effettuata una ...


L’obiettivo di uno studio è stato quello di determinare la prevalenza di carenza biochimica di vitamina B12 negli adulti con diabete mellito di tipo 2, trattati con Metformina ( Glucophag ...


Il diabete mellito di tipo 2 è associato a un aumentato rischio per diversi tipi di cancro e a una ridotta sopravvivenza dopo la diagnosi di tumore. Sono state considerate le ipotesi secondo cu ...


È stato studiato l'effetto della secrezione insulinica di prima fase sull'incidenza di diabete mellito di tipo 2 nei soggetti con ridotta tolleranza al glucosio, che hanno partecipato al Finnis ...


Il monitoraggio continuo della glicemia ha dimostrato di migliorare il controllo glicemico negli adulti con diabete mellito di tipo 1, ma meno nei bambini. È stato progettato uno studio per val ...


La prevalenza delle patologie tiroidee è maggiore nei soggetti con diabete mellito di tipo 2, rispetto a quella osservata nella popolazione generale. L’ipotiroidismo conclamato e quello s ...


È stato compiuto uno studio con l’obiettivo di descrivere l’esito metabolico a lungo termine dei bambini affetti da iperinsulinismo congenito dopo quasi totale o parziale pancreasectomia elettiva.I pa ...