A Focus on CV
XagenaNewsletter
Medical Meeting
Xagena Mappa

Efficacia e sicurezza di Empagliflozin nei pazienti diabetici più anziani nello studio EMPA-REG OUTCOME


I rischi di complicanze cardiovascolari del diabete aumentano con l'età. Nello studio EMPA-REG OUTCOME, Empagliflozin ( Jardiance ) ha ridotto la mortalità cardiovascolare del 38% nei pazienti con diabete mellito di tipo 2 e malattia cardiovascolare.

I pazienti con diabete di tipo 2 e malattia cardiovascolare sono stati randomizzati a Empagliflozin 10 o 25 mg oppure placebo più standard di cura.

Nelle analisi post hoc, i rischi di eventi avversi cardiovascolari maggiori ( MACE ) a 3 componenti ( 3P-MACE: composito di decesso cardiovascolare, infarto miocardico non-fatale o ictus non-fatale ), di decesso cardiovascolare, di ricovero per insufficienza cardiaca, di mortalità per qualsiasi causa, di ricovero per qualsiasi causa e di nefropatia incidente / peggioramento della malattia renale, sono stati valutati per Empagliflozin rispetto al placebo in base all'età basale ( meno di 65, da 65 a meno di 75, 75 anni o età superiore ).

L'effetto di Empagliflozin su tutti i risultati è stato coerente tra le categorie di età ( P inferiore o uguale a 0.05 ) ad eccezione di 3P-MACE.
Gli hazard ratio ( HR ) di 3P-MACE erano 1.04 ( intervallo di confidenza al 95% [ IC ] 0.84, 1.29 ), 0.74 ( 0.58, 0.93 ) e 0.68 ( 0.46, 1.00 ), rispettivamente, nei pazienti di età inferiore a 65, da 65 a meno di 75 e 75 anni o oltre ( P = 0.047 ).

Gli hazard ratio di morte cardiovascolare corrispondenti erano 0.72 ( IC 95% 0.52, 1.01 ), 0.54 ( 0.37, 0.79 ) e 0.55 ( 0.32, 0.94 ), rispettivamente ( P = 0.484 ).

In tutte le categorie di età, le reazioni avverse da Empagliflozin hanno rispecchiato il profilo di sicurezza noto del farmaco.
I tassi di fratture ossee, eventi avversi renali e chetoacidosi diabetica sono risultati simili tra Empagliflozin e placebo in tutte le categorie di età.

In conclusione, nello studio EMPA-REG OUTCOME, Empagliflozin ha ridotto i rischi di mortalità cardiovascolare, insufficienza cardiaca ed esiti renali, confermando i benefici cardio-renali nei pazienti più anziani. ( Xagena )

Monteiro P et al, Age Ageing 2019; Epub ahead of print

Endo2019 Farma2019


Indietro