Xagena Mappa
A Focus on CV
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net

Livello di emoglobina glicata come fattore di rischio per la retinopatia e la nefropatia nei bambini e negli adulti con diabete di tipo 1


E' stato valutato se, nei bambini e negli adulti con diabete di tipo 1, il livello target più basso per l'emoglobina glicata ( HbA1c ) inferiore a 6.5% fosse associato a un minor rischio di retinopatia e di nefropatia rispetto a un controllo meno rigoroso.

Lo studio di coorte basato sulla popolazione è stato condotto utilizzando il Registro nazionale svedese del diabete per il periodo 1998-2017, e ha riguardato 10398 bambini e adulti con diabete di tipo 1.

L'endpoint principale era il rischio relativo ( odds ratio; OR ) per retinopatia e nefropatia per diversi livelli medi di HbA1c.

L'età media dei partecipanti era di 14.7 anni ( 43.4% donne ), la durata media del diabete era di 1.3 anni e il livello medio di HbA1c era dell'8.0% ( 63.4 mmol/mol ).

Dopo aggiustamento per età, sesso, durata del diabete, pressione sanguigna, livelli sierici di lipidi, indice di massa corporea e fumo, il rapporto di probabilità per HbA1c medio inferiore a 6.5% ( minore di 48 mmol/mol ) rispetto all'intervallo 6.5-6.9% ( 48-52 mmol(mol ) per qualsiasi retinopatia ( semplice o più grave ) era 0.77 ( intervallo di confidenza [ IC ] al 95% da 0.56 a 1.05, P = 0.10 ), per la retinopatia diabetica preproliferante era 3.29 ( da 0.99 a 10.96, P = 0.05 ), per la retinopatia diabetica proliferante era 2.48 ( da 0.71 a 8.62, P = 0.15 ), per la microalbuminuria o forma più grave era 0.98 ( da 0.60 a 1.61, P = 0.95 ) e per la macroalbuminuria era 2.47 ( da 0.69 a 8.87, P = 0.17 ).

Rispetto ai livelli di HbA1c compresi nell'interballo 6.5-6.9%, i livelli di emoglobina glicata 7.0-7.4% ( 53-57 mmol/mol ) sono stati associati a un aumentato rischio di retinopatia ( 1.31, da 1.05 a 1.64, P = 0.02) e di microalbuminuria ( da 1.55, da 1.03 a 2.32, P = 0.03 ).

Il rischio di retinopatia proliferativa ( 5.98, 2.10-17.06, P inferiore a 0.001 ) e macroalbuminuria ( 3.43, 1.14-10.26, P = 0.03 ) è aumentato a livelli di HbA1c superiori a 8.6% ( maggiori di 70 mmol/mol ).

Il rischio di grave ipoglicemia è risultato aumentato con HbA1c medio inferiore a 6.5% rispetto all'intervallo 6.5-6.9% ( rischio relativo, RR=1.34, IC al 95% da 1.09 a 1.64, P = 0.005 ).

In conclusione, il rischio di retinopatia e nefropatia non è risultato differente ai livelli di HbA1c inferiore a 6.5%, ma è aumentato per l'ipoglicemia grave rispetto ai livelli di HbA1c compresi nell'intervallo 6.5-6.9%.
Il rischio di gravi complicanze si è verificato principalmente a livelli di HbA1c superiori a 8.6%; il rischio di complicanze più lievi è risultato aumentato a livelli di HbA1c superiori a 7.0%. ( Xagena2019 )

Lind M et al, BMJ 2019; 366: l4894. doi: 10.1136 / bmj.l4894.

Ofta2019 Endo2019 Nefro2019



Indietro