Reumatologia
Ematologia.net
Cardiologia.net

Associazione tra peso e mortalità negli adulti con diabete mellito


Il diabete mellito di tipo 2 negli adulti normopeso ( indice di massa corporea [ BMI ] inferiore a 25 ) è indicativo di un fenotipo metabolicamente obeso con peso normale con conseguenze sconosciute circa la mortalità.

È stata verificata l'associazione tra peso e mortalità negli adulti con diabete mellito di nuova insorgenza, al fine di ridurre al minimo l'influenza della durata del diabete e della perdita di peso volontaria sulla mortalità.

È stata eseguita un'analisi aggregata di 5 studi di coorte longitudinali: Atherosclerosis Risk in Communities, 1990-2006; Cardiovascular Health Study, 1992-2008; Coronary Artery Risk Development in Young Adults, 1987-2011; Framingham Offspring Study, 1979-2007; e Multi-Ethnic Study of Atherosclerosis, 2002-2011.

Un totale di 2.625 partecipanti con diabete mellito incidente ha contribuito a un follow-up di 27.125 anni-persona.
Sono stati inclusi uomini e donne ( età maggiore di 40 anni ) che hanno sviluppato diabete mellito incidente sulla base di una glicemia a digiuno di 126 mg/dL o superiore o che avevano appena iniziato ad assumere farmaci per il diabete mellito e che avevano avuto misurazioni simultanee dell’indice BMI.

I partecipanti sono stati classificati come normopeso se l’indice BMI era di 18.5-24.99 o in sovrappeso / obesi se BMI era di 25 o superiore.

E’ stata valutata la mortalità totale, la mortalità cardiovascolare e la mortalità non-cardiovascolare.

La percentuale di adulti che era di peso normale al momento dell'insorgenza del diabete era variabile, dal 9% al 21% ( complessivamente 12% ).

Durante il follow-up, sono deceduti 449 partecipanti: 178 per cause cardiovascolari e 253 per cause non-cardiovascolari ( 18 non sono stati classificati ).

I tassi di mortalità totale, cardiovascolare e non-cardiovascolare sono stati più elevati nei partecipanti normopeso ( 284.8, 99.8 e 198.1 per 10.000 anni-persona, rispettivamente ), rispetto ai partecipanti in sovrappeso / obesi ( 152.1, 67.8 e 87.9 per 10.000 anni-persona, rispettivamente ).

Dopo aggiustamento per caratteristiche demografiche e pressione sanguigna, livelli di lipidi, circonferenza vita e abitudine al fumo, gli hazard ratio di confronto tra partecipanti normopeso e partecipanti in sovrappeso / obesi per la mortalità totale, cardiovascolare e non-cardiovascolare sono stati, rispettivamente, pari a 2.08, 1.52 e 2.32.

In conclusione, gli adulti di peso normale al momento della insorgenza di diabete mellito hanno presentato una più alta mortalità rispetto agli adulti in sovrappeso o obesi. ( Xagena2012 )

Carnethon MR et al, JAMA 2012; 308: 581-590


Endo2012



Indietro