DiabeteMellito.net

Diabete mellito

È stata effettuata una sintesi sistematica e quantitativa della associazione tra grave ipoglicemia e rischio di malattia cardiovascolare nelle persone con diabete mellito di tipo 2, ed è stata esamina ...


In base a precedenti report, il rischio di disabilità risultante dal diabete varia e in alcuni casi è nullo, in altri raddoppia.La disabilità è un parametro importante per misurare la salute e stimare ...


Ci sono sempre più evidenze che i marcatori infiammatori svolgano un ruolo nello sviluppo del diabete mellito di tipo 2. Sono stati rivisti sistematicamente gli studi prospettici sulle associazioni tr ...


Gli effetti avversi di diete ipercaloriche ad alto contenuto di Fruttosio sulla sensibilità all'insulina e sui lipidi in soggetti umani sono stati dimostrati più volte. Le implicazioni del Fruttosio a ...


Poco si sa circa gli effetti comparativi dei comuni farmaci antidiabetici orali ( Metformina, sulfoniluree, tiazolidinedioni ) sugli esiti di malattia renale cronica nei pazienti con nuova diagnosi di ...


La vulvovaginite, la balanite, e le correlate infezioni genitali sono comuni nei pazienti con diabete mellito di tipo 2. La glicosuria, che è un risultato del trattamento con inibitori del cotrasporta ...


Uno studio ha determinato se l'uso di farmaci a base di incretine, rispetto alle sulfoniluree, sia associato a un aumentato rischio di pancreatite acuta mediante uno studio di coorte. Un totale di ...


Uno studio ha valutato l'associazione tra i livelli plasmatici di COOH-terminale pro-endotelina-1 ( CT-proET-1 ) e gli eventi cardiovascolari fatali, mortalità per tutte le cause e albuminuria di nuov ...


Anche se fino al 90% dei pazienti con diabete mellito di tipo 2 soffre di apnea ostruttiva del sonno ( OSA ), il tasso di diagnosi di apnea ostruttiva del sonno nei pazienti con diabete, da parte dei ...


Lo studio ALTITUDE è stato interrotto quando il Data Monitoring Committee ( DMC ) ha riscontrato un aumentato rischio di ictus non-fatale, complicazioni renali, iperkaliemia, ipotensione nei pazienti ...


Il diabete mellito è un fattore di rischio per le fratture osteoporotiche. La sclerostina è un inibitore della formazione ossea. Tuttavia, non ci sono dati riguardanti i livelli di sclerostina nel d ...


Il bypass gastrico Roux-en-Y ( ricostruzione su ansa ad Y secondo Roux ) e la diversione biliopancreatica possono migliorare notevolmente il diabete mellito in pazienti obesi e spesso portano a remiss ...


Si è valutato se la presenza di apnea ostruttiva del sonno influenzi il metabolismo del glucosio in giovani individui magri, sani e liberi da malattia cardiometabolica.In uno studio prospettico, 52 uo ...


La progressione della calcificazione della arteria coronaria ( CAC ) e la calcificazione della arteria aortica addominale ( AAC ) sono state valutate in base alla frequenza nell'uso delle statine in 1 ...


Le donne con diabete mellito di tipo 2 sono ad aumentato rischio di colonizzazione vaginale da Candida, forse a causa della glicosuria. Gli inibitori del co-trasportatore sodio-glucosio di tipo 2 ( SG ...


E’ stata compiuta una revisione con l’obiettivo di verificare una potenziale associazione tra Liraglutide ( Victoza ) e pancreatite.Undici casi di pancreatite sono stati riportati nei pazienti trattat ...


Uno studio di coorte retrospettivo ha cercato di capire se l'uso di Pioglitazone ( Actos ) fosse associato a un aumentato rischio di tumore alla vescica incidente nelle persone con diabete mellito di ...


È stato effettuato uno studio per valutare le differenze tra gli effetti dell’allenamento aerobico e di resistenza sulla emoglobina glicosilata ( HbA1c ) ( endpoint primario ) e diversi fattori di ris ...


La frequenza di remissione del diabete mellito di tipo 2 ottenibile con un intervento sullo stile di vita non è ben definita. Per esaminare l'associazione di un intervento intensivo a lungo termine ...


Il diabete mellito di tipo 2 negli adulti normopeso ( indice di massa corporea [ BMI ] inferiore a 25 ) è indicativo di un fenotipo metabolicamente obeso con peso normale con conseguenze sconosciute c ...


Sebbene i bassi livelli di colesterolo HDL rappresentino un fattore di rischio noto per la aterosclerosi, i dati sul colesterolo HDL e il rischio di malattia microvascolare sono limitati. È sta ...


Uno studio ha valutato se la pressione differenziale basale, un marcatore di rigidità arteriosa, sia associata con successivo sviluppo di fibrillazione atriale nel diabete mellito di tipo 2.Un ...


Uno studio ha esaminato l'associazione tra le anomalie precoci dei vasi retinici arteriolari e neuropatia diabetica periferica.Sono stati analizzati i dati di 608 persone ( età compresa tra 40- ...


Durante l’esecuzione di endoscopie bidirezionali, è stata determinata la prevalenza di manifestazioni gastrointestinali associate al diabete mellito in una popolazione di Taiwan.Nel corso ...


Uno studio ha valutato la relazione tra emoglobina glicosilata ( HbA1c ) e la terapia ipoglicemizzante intensificata nei pazienti con diabete mellito ricoverati per infarto miocardico acuto ( IMA ).L& ...


È stato elaborato uno studio per determinare gli effetti dell'esercizio fisico sulla risposta glicemica acuta in soggetti con diabete mellito di tipo 1. che eseguono esercizi sia di tipo aerobi ...


E' stato valutato il rischio cardiovascolare dei soggetti diabetici con malattia renale cronica, basandosi su differenti equazioni di velocità di filtrazione glomerulare stimata ( eGFR ), ed &e ...


Il prediabete e il diabete mellito di tipo 2 sono da ritenersi comuni e associati a un profilo metabolico peggiore nei pazienti con steatosi epatica non-alcolica.Tuttavia, nessuno studio precedente ha ...


I dati comprovanti l'associazione tra consumo di pesce, acidi grassi alimentari Omega-3 a lunga catena e rischio di diabete mellito di tipo 2 sono contraddittori; è stata quindi effettuata una ...


L’obiettivo di uno studio è stato quello di determinare la prevalenza di carenza biochimica di vitamina B12 negli adulti con diabete mellito di tipo 2, trattati con Metformina ( Glucophag ...


Il diabete mellito di tipo 2 è associato a un aumentato rischio per diversi tipi di cancro e a una ridotta sopravvivenza dopo la diagnosi di tumore. Sono state considerate le ipotesi secondo cu ...


È stato studiato l'effetto della secrezione insulinica di prima fase sull'incidenza di diabete mellito di tipo 2 nei soggetti con ridotta tolleranza al glucosio, che hanno partecipato al Finnis ...


Il monitoraggio continuo della glicemia ha dimostrato di migliorare il controllo glicemico negli adulti con diabete mellito di tipo 1, ma meno nei bambini. È stato progettato uno studio per val ...


La prevalenza delle patologie tiroidee è maggiore nei soggetti con diabete mellito di tipo 2, rispetto a quella osservata nella popolazione generale. L’ipotiroidismo conclamato e quello s ...


È stato compiuto uno studio con l’obiettivo di descrivere l’esito metabolico a lungo termine dei bambini affetti da iperinsulinismo congenito dopo quasi totale o parziale pancreasectomia elettiva.I pa ...


Uno studio ha valutato il potere predittivo dell’emoglobina glicata ( HbA1c; emoglobina glicosilata ) per il futuro rischio di diabete mellito di tipo 2.Hanno partecipato allo studio 687 soggett ...


L'effetto protettivo a lungo termine degli antagonisti del recettore dell'angiotensina ( ARB, sartani ) è associato ad abbassamento a breve termine della pressione sanguigna, obiettivo primario ...


I cambiamenti nello stile di vita immediatamente dopo la diagnosi potrebbero migliorare gli esiti nei pazienti con diabete mellito di tipo 2, ma nessuno studio di ampie dimensioni ha confrontato i div ...


È stata condotta una meta-analisi di studi randomizzati e controllati per determinare la mortalità per tutte le cause e i decessi per eventi cardiovascolari legati a trattamento per ridu ...


Livelli molto bassi di troponina T cardiaca ( cTnT ) sono associati a un aumento del rischio di decesso cardiovascolare in pazienti con malattia coronarica cronica, stabile.Non è stato ben defi ...


Persone con diabete di tipo 2 sono a rischio di decadimento cognitivo e atrofia cerebrale.È stato condotto uno studio per confrontare gli effetti del controllo glicemico intensivo versus standard su f ...


I livelli sierici di potassio influenzano la secrezione di insulina da parte delle cellule pancreatiche beta e l'ipopotassiemia associata all'uso di diuretici è stata associata ad alterazioni g ...


Recenti studi hanno messo in relazione i marcatori plasmatici dell'infiammazione e della disfunzione endoteliale con lo sviluppo di diabete mellito di tipo 2. Tuttavia, l'utilità di questi nuov ...


Uno studio ha valutato l'efficacia dell’esercizio fisico intensivo nel promuovere l’attività fisica e migliorare il livello di emoglobina A1c ( HbA1c ) e di altri fattori di rischio ...


L'ipoglicemia grave potrebbe aumentare il rischio di un esito non-favorevole nei pazienti con diabete mellito di tipo 2 assegnati a intervento intensivo per la riduzione dei livelli di glucosio.Sono s ...


Benché il consumo di cereali integrali sia stato associato a un minor rischio e mortalità cardiovascolare nella popolazione generale, l'associazione di cereali integrali con la mortalit& ...


Uno studio multicentrico, randomizzato e placebo-controllato ha valutato gli effetti della Metformina sull'incidenza di carenza di vitamina B-12 ( inferiore a 150 pmol/l ), basse concentrazioni di vit ...


L’adiposità è un fattore di rischio riconosciuto per il diabete mellito di tipo 2 negli adulti giovani e di mezza età, ma la relazione tra la composizione corporea e il diab ...


Studi compiuti sugli animali suggeriscono che il sistema arginina vasopressina possa svolgere un ruolo nel metabolismo del glucosio, ma i dati disponibili negli esseri umani sono limitati. È ...


E’ stata compiuta un’analisi epidemiologica post hoc per valutare i potenziali determinanti dell'ipoglicemia grave, incluse le caratteristiche basali, utilizzando i dati dello studio ACCOR ...



2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer