Xagena Mappa
A Focus on CV
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net

Il Rosiglitazone associato alla Metformina migliora il controllo glicemico nei pazienti con diabete di tipo 2


Uno studio pubblicato su Diabetes/Metabolism Research and Reviews ha mostrato l'effetto favorevole dell'associazione tra Rosiglitazone e Metformina nel migliorare i livelli di glicemia nei pazienti con diabete di tipo 2, non controllati dalla sola Metformina.
Lo studio clinico ha interessato 116 pazienti con diabete di tipo 2, che sono stati assegnati in modo random al gruppo Metformina (2,5 g/die) + placebo, Metformina (2,5 g/die) + Rosiglitazone (2 mg, 2 volte die) o Metformina (2,5 g/die) + Rosiglitazone (4 mg, 2 volte die) per 26 settimane.
Il trattamento di combinazione Metformina e Rosiglitazone ha ridotto in modo significativo i livelli di glicemia a digiuno e l'emoglobina A1c.
Inoltre è stata osservata una riduzione della resistenza all'insulina.
Il Rosiglitazone ha aumentato i livelli del colesterolo HDL, ridotto i trigliceridi e ridotto i livelli di acidi grassi liberi.
Gli elevati livelli degli acidi grassi liberi sembrano associati alla resistenza all'insulina e al danno delle cellule beta pancreatiche che producono l'insulina.
L'incidenza di eventi avversi è risultata simile nei 3 gruppi di trattamento.
I pazienti trattati con Rosiglitazone hanno presentato un modesto aumento di peso (inferiore a 3 kg). Non ci sono state segnalazioni di ipoglicemia significativa. (Xagena 2002)


Indietro