A Focus on CV
Xagena Mappa
Medical Meeting
Farmaexplorer.it

La Liraglutide associata a Insulina migliora l’emoglobina glicosilata, il peso corporeo, la qualità di vita nei pazienti con diabete di tipo 1


L’aggiunta di 1.2 mg e 1.8 mg di Liraglutide ( Victoza ) alla Insulina riduce significativamente l’emoglobina glicosilata [ HbA1c ], la glicemia, la dose di Insulina, il peso corporeo, l'assunzione di carboidrati e la proteina C-reattiva, migliorando la qualità di vita per i pazienti con diabete mellito di tipo 1.

I ricercatori hanno studiato 72 pazienti che soffrivano di diabete di tipo 1 da almeno 1 anno, erano in terapia insulinica e non avevano valori rilevabili di C-peptide nel plasma ( indice di massa corporea [ BMI ] media: 30; peso corporeo medio: 184 libbre [ circa 84.5 kg ], HbA1c media: 7.57%; età media: 44 anni; età media della diagnosi: 20 anni ).

Un totale di 54 pazienti hanno ricevuto 0.6 mg, 1.2 mg e 1.8 mg di Liraglutide al giorno per 12 settimane; 18 pazienti sono stati randomizzati a placebo.

Nei gruppi 1.2 mg e 1.8 mg, è stato riscontrato un cambiamento medio della glicemia di -10 e -10 mg/dl, rispettivamente ( p inferiore a 0.0001 vs placebo ).

Nel gruppo 1.2 mg, l’emoglobina glicosilata è diminuita di 0.78% da 7.84% a 7.06% ( P inferiore a 0.0001, P inferiore a 0.01 vs placebo ) e nel gruppo 1.8 mg, l’emoglobina glicosilata è diminuita di 0.42% da 7.41 a 6.99 ( P = 0.001, P = 0.39 vs placebo ).

Durante il periodo di 12 settimane, la dose totale giornaliera media di Insulina nel gruppo 1,2 mg è scesa di 12.4 unità, e di 10.0 unità nel gruppo 1.8 mg ( P inferiore a 0.05 vs basale e placebo ).

E’ stata osservata una riduzione del peso corporeo di 11 libbre da 210 a 199 libbre nel gruppo 1.2 mg ( P inferiore a 0.001 ); da 182 a 171 libbre nel gruppo 1.8 mg ( p inferiore a 0.0001 ); e di 176 a 170 libbre nel gruppo 0.6 mg ( P inferiore a 0.01 ).

La qualità di vita, correlata con il diabete, è significativamente migliorata in entrambi i gruppi 1.2 mg e 1.8 mg.
I pazienti nel gruppo 1.8 mg hanno anche riferito un miglioramento della pressione arteriosa sistolica.

I pazienti nel gruppo placebo e quelli che hanno ricevuto Liraglutide al dosaggio di 0.6 mg non hanno riportato miglioramenti, ad eccezione della perdita di peso di 6 libbre.

Questo è il primo studio clinico randomizzato che ha dimostrato che l'aggiunta di 1.2 e di 1.8 mg di Liraglutide all’Insulina riduce significativamente l’emoglobina glicosilata, la glicemia media, il peso corporeo, l'assunzione di carboidrati e la proteina C-reattiva; migliora, inoltre, la qualità della vita e riduce la pressione arteriosa sistolica nel gruppo 1.8 mg nei pazienti con diabete mellito di tipo 1. ( Xagena2014 )

Fonte: American Association of Clinical Endocrinologists ( AACE ) 23rd Meeting, 2014

Endo2014 Farma2014


Indietro