A Focus on CV
Xagena Mappa
Medical Meeting
Dermabase.it

L’aggiunta di Sitagliptin riduce il rischio di iniziare il trattamento con Insulina nei pazienti con diabete mellito di tipo 2


Per i pazienti con diabete mellito di tipo 2, trattati con Metformina, l’aggiunta di Sitagliptin ( Januvia ) è associata a un minor rischio di iniziare il trattamento insulinico rispetto all’aggiunta di una sulfanilurea.

E’ stato condotto uno studio di coorte retrospettivo per esaminare il tempo di inizio della somministrazione di Insulina tra i pazienti con diabete mellito di tipo 2 trattati con Sitagliptin rispetto a una sulfanilurea come terapia add-on alla Metformina.

I partecipanti allo studio erano adulti con una prima prescrizione di Sitagliptin o sulfonilurea con Metformina per 90 giorni o più durante il periodo 2006-2013.
Sono stati presi in esame 3.864 coppie abbinate in base al punteggio di propensione.

I ricercatori hanno scoperto che il rischio di iniziare il trattamento con Insulina era più basso per coloro che avevano assunto Sitagliptin rispetto a coloro che erano stati trattati con una sulfonilurea nell’arco di 6 anni ( 26.6 versus 34.1% ).

I risultati non si sono modificati dopo aggiustamento per le caratteristiche basali ( hazard ratio, HR=0.76; 95% intervallo di confidenza, 0.65-0.9 ).

L’analisi di regressione logistica condizionale ha mostrato che, rispetto ai pazienti trattati con una sulfonilurea, coloro che avevano assunto Sitagliptin avevano una minore probabilità di iniziare ad impiegare l'Insulina.

In questo studio, i pazienti con diabete mellito di tipo 2 trattati con Sitagliptin avevano un rischio significativamente più basso di iniziare il trattamento con Insulina rispetto ai pazienti trattati con una sulfonilurea, come terapia addizionale alla Metformina. ( Xagena2015 )

Fonte: Diabetes, Obesity and Metabolism, 2015

Endo2015 Farma2015


Indietro