XagenaNewsletter
A Focus on CV
Xagena Mappa
Medical Meeting

SUSTAIN 10 - Riduzione della emoglobina glicata e del peso corporeo: Semaglutide superiore alla Liraglutide


Dallo studio SUSTAIN 10 è emerso che in una coorte di adulti con diabete mellito di tipo 2 che già utilizzavano farmaci per via orale, quelli assegnati ad aggiungere una iniezione settimanale di 1 mg di Semaglutide ( Ozempic ) rispetto a 1.2 mg di Liraglutide ( Victoza ) hanno sperimentato maggiori riduzioni di emoglobina glicata ( HbA1c ) e di peso corporeo.

Sono state esaminate le variazioni dell'HbA1c e del peso corporeo dopo trattamento con un regime una volta a settimana di 1 mg di Semaglutide o 1.2 mg di Liraglutide tra 577 adulti ( età media, 59.5 anni; 43.3% donne; HbA1c medio, 8.2%; peso corporeo medio, 96.9 kg ) con diabete mellito di tipo 2 che già utilizzavano fino a tre farmaci per os per il diabete.
I pazienti sono stati assegnati casualmente a uno dei due regimi; il periodo di follow-up è stato di 30 settimane.

I pazienti assegnati a Semaglutide hanno registrato una riduzione media dell'1.7% di HbA1c a 30 settimane rispetto a una riduzione media dell'1% per quelli assegnati a Liraglutide ( P inferiore a 0.0001 ).

Il gruppo Semaglutide ha anche presentato un livello medio di glucosio nel plasma a digiuno di 1.24 mmol/mol inferiore a quello del gruppo Liraglutide a 30 settimane sulla base della differenza di trattamento stimata ( IC al 95%, da –1.54 a –0.93 ).

Inoltre, quelli che assumevano Semaglutide hanno manifestato una riduzione media di 3 mmol/L del profilo glicemico di automonitoraggio a 7 punti a 30 settimane rispetto a una riduzione media di 2.1 mmol/L per coloro che assumevano Liraglutide ( P inferiore a 0.0001 ).

Coloro che hanno assunto Semaglutide hanno presentato un incremento medio di automonitoraggio glicemico di 0.53 mmol/mol inferiore a quello del gruppo Liraglutide a 30 settimane in base alla differenza di trattamento stimata ( IC al 95%, da –0.77 a –0.28 ).

A 30 settimane, l'80% di quelli che avevano assunto Semaglutide ha presentato una riduzione di HbA1c al di sotto della soglia del 7% contro il 46% di quelli che avevano assunto Liraglutide ( P inferiore a 0.0001 ).
Inoltre, il 58% di quelli trattati con Semaglutide ha ridotto l'emoglobina glicata al di sotto della soglia del 6.5% a 30 settimane rispetto al 25% di quelli che assumevano Liraglutide ( P inferiore a 0.0001 ).
Tra coloro che hanno fatto assunzione di Semaglutide, l'83% ha avuto una riduzione di HbA1c di almeno l'1% contro il 48% di quelli che sono stati trattati con Liraglutide ( P inferiore a 0.0001 ).

I pazienti che hanno assunto Semaglutide hanno perso in media 5.8 kg a 30 settimane, mentre quelli trattati con Liraglutide hanno perso in media 1.9 kg ( P inferiore a 0.0001 ).
A 30 settimane, il 73% di quelli che avevano assunto Semaglutide e il 34% di quelli con Liraglutide hanno perso almeno il 3% del proprio peso basale ( P inferiore a 0.0001 ).
Più della metà dei pazienti del gruppo Semaglutide ( 56% ) e il 18% di quelli che avevano assunto Liraglutide hanno perso almeno il 5% del proprio peso basale ( P inferiore a 0.0001 ).
Inoltre, il 19% di quelli trattati con Semaglutide e il 4% di quelli che hanno ricevuto Liraglutide hanno perso almeno il 10% del proprio peso ( P inferiore a 0.0001 ).

Più di tre quarti di quelli assegnati a Semaglutide ( 76% ) non hanno guadagnato peso e hanno raggiunto un HbA1c inferiore al 7% entro 30 settimane, contro il 37% di quelli trattati con Liraglutide ( P inferiore a 0.0001 ).
Inoltre, il 62% di quelli che hanno assunto Semaglutide e il 21% di quelli assegnati a Liraglutide hanno perso almeno il 3% del proprio peso basale e hanno subito almeno una riduzione dell'1% di HbA1c ( P inferiore a 0.0001 ); il 50% dei pazienti nel gruppo Semaglutide e il 12% di quelli del gruppo Liraglutide hanno perso almeno il 5% del proprio peso basale e hanno subito almeno una riduzione dell'1% di HbA1c ( P inferiore a 0.0001 ); il 17% di quelli trattati con Semaglutide e il 4% di quelli che hanno assunto Liraglutide hanno perso almeno il 10% del proprio peso di base e hanno subito una riduzione di almeno l'1% di HbA1c ( P inferiore a 0.0001 ).

Ci sono stati 758 eventi avversi emergenti dal trattamento tra quelli che hanno assunto Semaglutide, in particolare disturbi gastrointestinali ( n = 315 ).
Al contrario, ci sono stati 691 eventi avversi emergenti dal trattamento tra quelli che avevano assunto Liraglutide, inclusi 219 disturbi gastrointestinali.

In totale, 33 pazienti del gruppo Semaglutide e 19 del gruppo Liraglutide hanno dovuto interrompere l'assunzione del farmaco a causa di eventi avversi.

Dallo studio è emerso che la Semaglutide è superiore alla Liraglutide riguardo alla riduzione della emoglobina glicata e del peso corporeo; il profilo di sicurezza globale è risultato simile. ( Xagena2019 )

Fonte: European Association for the Study of Diabetes ( EASD ) Meeting, 2019

Endo2019 Farma2019


Indietro